Select Page

Omaha Hold’em Poker: le strategie di gioco

Apprendi la giusta strategia e vinci all’Omaha Hold’em Poker

 

Sempre più affezionati del Texas Hold’em per divertirsi tentano, molto spesso in modo del tutto azzardato, di sedersi ai tavoli della variante Omaha, nella speranza che applicando lo stesso stile di gioco del Texas si possano ottenere buoni risultati.

Tuttavia i due giochi, che presentano un funzionamento molto simile dal punto di vista formale, in realtà necessitano di strategie di gioco molto differenti.

Infatti la caratteristica principale dell’Omaha (la presenza delle 4 carte private) sposta di molto il valore delle mani, e quindi necessita di uno studio approfondito nel gioco pre-flop e nelle fasi iniziali gioco.

 

Le mani iniziali

 

In via preliminare bisogna dire che nell’Omaha Hold’em le mani iniziali che garantiscono un vantaggio signficiati sull’avversario sono davvero poche, tenendo presente il fatto che se un giocatore ha una coppia più alta di un altro player il suo vantaggio sarà 60 a 40, laddove nel Texas Hold’em il differenziale è di 80 a 20.

Il consiglio iniziale che ci sentiamo di darvi se vi siete appena avvicinati a questa disciplina è quello di essere piuttosto tight all’inizio, cercando di comprendere bene il valore reali delle mani ed entrando in gioco sempre dalla giusta posizione.

Come ogni aspetto della vita anche questo gioco premia l’esperienza, per cui iniziate con un range di mani piuttosto limitate e via via che vi sentite più sicuri aumentatelo, infatti grazie all’esperienza sul campo capirete il valore reali delle mani.

 

Investite sui progetti

 

Le 4 carte private rendono molto più probabile riuscire ad azzeccare progetti/incastri e quindi investire un pò di chips su una probabile combinazione fortunata è senza dubbio più sensato rispetto al Texas.

Infatti gli odds e le probabilità sono più ristrette nella variante Texana del Poker  rispetto all’Omaha.

Data la maggiore semplicità con cui si possono chiudere combinazioni/incastri è fondamentale scegliere di investire sul progetto di un punteggio molto alto, il più alto in assoluto che potete andare a comporre mediante le 4 carte coperte che avete in mano.

 

Giocate soltanto se siete nella giusta Posizione

 

Il primo ed indubbio vantaggio di giocare dalla posizione è, al pari del Texas, quello di poter studiare con attenzione il gioco dei vostri avversari e comprendere la loro strategia di gioco e quindi il loro punto.

Quando siete seduti in una delle ultime posizioni potete controllare molto più agilmente l’andamento del piatto e quindi se qualcuno gioca contro di voi, potete decidere se proseguire con progetti discreti o giocare in modo più incisivo per difendere una mano particolarmente vantaggiosa.

Quindi risulta fondamentale non controrilanciare mai prima del flop da una delle prime posizioni, perché mettere soldi su un piatto che di cui non conoscete assolutamente l’evoluzione può essere un rischio davvero grande e può trascinarvi in una mano in cui potete perdere moltissime chips.

 

Selezionate con cura il vostro range

 

Il consiglio finale è quello di selezionare con cura il vostra range e sfruttare il vantaggio offerto dalla posizione, senza mai lanciarsi in azioni affrettate da una posizione sconveniente.

 

Le Strategie per il Poker

0
Connecting
Please wait...
Send a message

Sorry, we aren't online at the moment. Leave a message.

Your name
* Email
* Describe your issue
Login now

Need more help? Save time by starting your support request online.

Your name
* Email
* Describe your issue
We're online!
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?
Free WordPress Themes, Free Android Games